“Passage to Mediterranean” a Piazza del Parlamento

La Fondazione Radicepura porta a Palermo “Passage to Mediterranean”, giardino culturale dinamico ideato da un team di giovani paesaggisti turchi, in occasione della precedente edizione del Radicepura Garden Festival.
L’installazione si inserisce all’interno di un progetto più ampio, iniziato nel 2018 dove la Fondazione Federico II insieme all’Assemblea regionale siciliana hanno voluto ridare nuova vita ai Giardini di Palazzo Reale, aperti ai visitatori dal primo giugno scorso.

È iniziato da qui un nuovo percorso che mette al centro il rapporto di reciprocità tra il Palazzo e il giardino reale delle meraviglie di Ruggero II d’Altavilla, la cui origine rimanda all’antica storia del Genoardo.
Da un lato i giardini reali, all’interno del Complesso Monumentale di Palazzo Reale, rappresentano una preziosa testimonianza paesaggistica, dall’altro, l’asfalto che domina a Piazza del Parlamento, grazie alla recente riapertura del Portone Monumentale, è diventato il luogo che accoglie ogni anno settecentomila visitatori da tutto il mondo.
Per questo il 1° Giugno, in questa Piazza, è stato inaugurato il primo step del “giardino culturale dinamico” in collaborazione con Ars, Fondazione Federico II e Dipartimento dei Beni Culturali.


Il progetto è stato diviso in due fasi. La prima fase è stata dedicata al posizionamento – in asse con il portone del Palazzo Reale – della parte centrale dell’installazione all’interno di una struttura a otto punte, simbolo del giardino federiciano che si apre, invitando il pubblico ad un viaggio verso le diverse culture Mediterranee.
Un’ampia varietà di piante della macchia mediterranea ha completato lo spazio.
Verrà terminato con una seconda e più articolata fase di progetto.
Il giardino dinamico sarà spostato in asse con la scalinata che si apre su Piazza del Parlamento e verrà ampliato e completato grazie ad un lavoro sinergico con il Dipartimento dei Beni Culturali e la Fondazione Federico II.
L’elemento tematico della stella a otto punte verrà esplorato, nel rispetto ideale della forma che rievoca la decorazione seriale che caratterizza la Cappella Palatina e più in generale il Palazzo Reale.

Il Giardino rappresenta un legame tra la natura che si rigenera all’infinito con il trascorrere delle stagioni. Un significato culturale che si sviluppa su un percorso universale riconducibile alla scienza e alla natura in tutte le culture sviluppate dall’uomo e di cui Palermo oggi è interprete significativa.