Conferenza digitale 8 marzo 2021: Creatrici per natura

Conferenza Creatrici per natura | Fondazione Radicepura

Testimonianze di donne nel mondo dei giardini e dell’orticultura
Conferenza digitale organizzata da Fondazione Radicepura

 

Lunedì 8 marzo 2021, ore 15.30
Piattaforma digitale Zoom
Per informazioni: 095 964154 – fondazione@radicepura.com
Per partecipare è richiesta la registrazione

Registrati per partecipare

Si terrà il prossimo 8 marzo 2021, presso la piattaforma Zoom, la conferenza digitale Creatrici per natura. Testimonianze di donne nel mondo dei giardini e dell’orticultura a cura della Fondazione Radicepura.
Una conferenza tutta al femminile, per celebrare la donna nel giorno della sua festa ed esplorare, attraverso i giardini e l’orticultura, le opportunità delle nuove carriere verdi. La fecondità della donna, letta in chiave contemporanea, nel dialogo tra grandi Creatrici che con la natura lavorano ogni giorno. Un tema declinato in molteplici forme, dal paesaggismo alla creazione di un programma culturale rivolto ai cittadini e alla valorizzazione della sua ricchezza botanica.

Moderate dalla direttrice della rivista Gardenia, Emanuela Rosa-Clot, interverranno: Ilaria Borletti Buitoni, vice presidente Fondo Ambiente Italiano (FAI) e portavoce WeTree; Serena Candiani, coordinatrice del reclutamento e formazione dei volontari per il Central Park di New York City; Francesca Colombo, direttore generale culturale Biblioteca degli Alberi Milano (BAM); Sarah Eberle, pluripremiata paesaggista inglese, membro onorario della Royal Horticultural Society e madrina del Radicepura Garden Festival; Laura Gatti, agronomo paesaggista e docente universitaria presso la facoltà di agraria dell’Università degli Studi di Milano; Luisa Mainardi, curatore del parco e del giardino storico di Villa Tasca a Palermo; Ilaria Tabarani, paesaggista e vincitrice II edizione Radicepura Garden Festival – Giardini Produttivi.
Saranno altresì previsti momenti di dialogo con gli ospiti che risponderanno alle domande del pubblico.

 

EMANUELA ROSA-CLOT

Direttrice di Gardenia, Bell’Italia, Bell’Europa e In Viaggio.

Torinese di nascita (20 gennaio 1964), a 20 anni si trasferisce a Milano per frequentare l’istituto Carlo De Martino per la formazione al giornalismo e al momento di decidere dove fare lo stage finale, sceglie il quotidiano La Notte. Qui viene assunta nel febbraio 1986 come cronista, per poi diventare caposervizio spettacoli (1988) e ,infine, vice caporedattore della cronaca. Nel 1995, alla chiusura della Notte, passa a Tv Sorrisi e Canzoni come vice caporedattore; nel 1999 è a Panorama, dove si occupa di società e spettacoli. Quando Urbano Cairo fonda la Cairo Editore, Rosa-Clot fa parte della squadra che da novembre 2002 progetta e lancia For Men e Natural Style: prima come caporedattore dei due mensili e, da giugno 2004, come vice direttore di Natural. Dirige Gardenia da luglio 2006, Bell’Italia dall’aprile 2009, Bell’Europa dall’aprile 2010 e In Viaggio dal maggio 2013. Sposata, ha due figli: Antonio, 28 anni, e Andrea, 27. Nel 2014 ha ricevuto il premio Giorgio Gallesio per la botanica. Dal 2017 è Cavaliere al merito della Repubblica italiana.

ILARIA BORLETTI BUITONI

Vice Presidente Fondo Ambiente Italiano e portavoce WeTree

Ilaria Borletti Buitoni milanese dopo alcuni anni vissuti all’estero come imprenditrice è da sempre attiva in numerose organizzazioni non profit italiane e internazionali sia nel campo umanitario che in quello culturale. Dal 2011 al 2013 è Presidente del Fai, Fondo ambiente italiano. È autrice di alcuni libri editi da Electa Mondadori Per un Italia Possibile: la cultura ci salverà e Cammino Controcorrente.
Membro del Consiglio superiore della Banca d’Italia fino al 2013, eletta Deputato, in seguito è stata nominata Sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali con delega al Paesaggio e all’Unesco nel Governo Presieduto da Enrico Letta e confermata nel Governo Renzi e di quello di Paolo Gentiloni.
Attualmente tra l’altro è Vice Presidente del Fai, Presidente della Società del Quartetto di Milano, Consigliere dell’EUYO, Presidente Onorario di Amref Italia Onlus.

SERENA CANDIANI

Coordinatrice del reclutamento e formazione dei volontari per il Central Park di New York City

Serena Candiani nasce a Milano, conseguita la laurea in Storia e Filosofia all’Università degli studi di Milano, lavora per sette anni nel campo delle pubbliche relazioni e della pubblicità. Nel 1995 comincia a dedicarsi ai giardini, si trasferisce sull’isola di Mykonos in Grecia e apre la sua attività come giardiniera e landscaper.

Dopo aver curato per 17 anni i giardini di ville private ed alberghi, nel 2014 si trasferisce a New York, dove nell’aprile del 2015 viene assunta come Assistente del Manager del Dipartimento dei Volontari, e nel 2018 promossa al ruolo di Coordinatore dei Volontari per il Central Park Conservacy di New York, l’organizzazione non-profit che si occupa del mantenimento del parco più visitato al mondo, con 42 milioni di turisti all’anno. È responsabile dell’organizzazione, il coordinamento e la supervisione del lavoro di gruppi di volontari che assistono lo staff nella manutenzione del parco; un esercito di circa 200 persone che durante tutto l’anno dedicano almeno una mattina alla settimana a rastrellare foglie, strappare erbacce, potare piante, distribuire terriccio e spalare neve. Una risorsa inestimabile che aiuta gli impiegati dell’organizzazione a completare progetti su larga scala che altrimenti rimarrebbero incompleti.

FRANCESCA COLOMBO

Direttore generale culturale Biblioteca degli Alberi Milano

Laureata in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano e diplomata in Pianoforte al Conservatorio di Musica G. Verdi, Francesca Colombo ha sempre lavorato come manager culturale. Ha ricoperto il ruolo di Direttore Generale della Fondazione MAST (Bologna), co-fondatore e Segretario Generale di MITO, Direttore Artistico del Festival Stradivari (Cremona), Sovrintendete del Teatro dell’Opera di Firenze, Responsabile delle coproduzioni artistiche del Teatro alla Scala. Dal 2018 è Direttore Generale e Culturale del parco pubblico BAM-Biblioteca degli alberi Milano.
BAM-Biblioteca degli alberi Milano è un’innovativa start-up culturale di partnership pubblico-privato tra il Comune di Milano, la Fondazione Riccardo Catella e COIMA per la cura del verde, la sicurezza e la realizzazione di esperienze culturali per la cittadinanza sui temi della sostenibilità, dell’inclusione e della multiculturalità. Il Direttore Generale e Culturale è responsabile del programma culturale del parco, delle attività di manutenzione, sicurezza, e di fundraising per il finanziamento del progetto.

SARAH EBERLE

Pluripremiata paesaggista inglese, membro onorario della Royal Horticultural Society e madrina Radicepura Garden Festival

Dopo la formazione scolastica, Sarah Eberle intraprende gli studi in Architettura del paesaggio, laureandosi nel 1980. Trasferitasi nell’Hampshire nel 1990, diventa membro dell’SDG e coinvolta nel mondo degli show gardens. Ha trascorso otto anni come Design Director presso Hiller prima di decidere di rimettersi in viaggio e concentrarsi sui propri progetti privati.

Dal 1990 ha inoltre vinto per ben due volte la medaglia George Cooke per l’innovazione nel design. Ad oggi Sarah Eberle è la paesaggista che, al mondo, ha vinto l’oro in più categorie al Chelsea Flower Show. Nel 2017 diventata Membro Onorario della Royal Horticultural Society.
Sarah è giudice della RHS e un membro del comitato consultivo dei giardini del RHS con particolare riferimento al RHS Harlow Carr. È inoltre Madrina e Presidente di giuria del Radicepura Garden Festival che ad ogni edizione seleziona i giardini in esposizione. Sarah ha esposto i suoi lavori in Nuova Zelanda, Singapore, Corea del Sud, Giappone. Attualmente vive e lavora nel Regno Unito.

LAURA GATTI

Agronomo paesaggista e docente universitaria presso la facoltà di agraria dell’Università degli Studi di Milano

Laura Gatti è paesaggista di formazione agronomica, titolare dello Studio fondato nel 1992, specializzato in studi, progetti e consulenze per il verde pubblico e privato. All’inizio dell’attività si è occupata prevalentemente di alberature, progettando interventi di gestione e restauro di parchi, anche storici, sia pubblici che privati. Negli anni lo Studio ha arricchito ed articolato il suo campo di intervento verso la pianificazione del territorio extraurbano, le strategie di gestione e il verde integrato agli edifici collaborando a concept di larga scala in Italia ed all’estero.

Dal 2000 al 2005 è stata Presidente e rappresentante italiano dell’International Society of Arboricolture, la più grande associazione fra i professionisti dell’albero, e fondatore e primo presidente della Società Italiana di Arboricoltura onlus. Dal 2005 è professore a contratto presso il Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali dell’Università degli Studi di Milano. Key-note speaker in numerosi congressi internazionali. Membro del Consiglio Nazionale dell’Associazione Italiana per il Verde Pensile – AIVEP – con delega al Verde Verticale. Professionista riconosciuto dal Comune di Milano per la progettazione di tetti e pareti verdi (Clever). Targa Fabio Rizzi – Professionista del Verde –, attribuito dall’Ente Fiera di Padova – Flormart-Miflor e da una giuria formata da redattori della stampa specializzata di settore. Nel 2017 ha ottenuto il riconoscimento “Great Trees Award” alla Professione, premio che vuole porre all’attenzione del pubblico figure di chiara fama, che hanno contribuito alla nascita e all’affermazione di una vera “scuola italiana” per l’architettura del paesaggio e che, come “grandi alberi” ne rappresentano oggi la radice, la struttura e la forza. Recentemente, è stata riconosciuta fra i “50 Most Impactful Green Leaders (Global Listing)” – World CSR Day 7th ed. (2018).

LUISA MAINARDI

Curatore del parco e del giardino storico di Villa Tasca a Palermo

Figlia di Danilo Mainardi (etologo e divulgatore scientifico) e di Marisa Berti Mainardi ( biologa ) è nata a Parma il 25 luglio 1966. Dal padre eredita la passione per gli animali e per il loro comportamento, dalla madre la passione per le piante e i giardini.
Nel 1997 sposa Giuseppe Tasca d’Almerita e si trasferisce in Sicilia.
Nel 2009 fonda a Palermo la prima scuola cinofila relazionale in Sicilia.

Dal 2018 è curatore del parco e del giardino storico di Villa Tasca a Palermo. Come curatore del giardino storico e ideatore del Parco Villa Tasca, si occupa della gestione botanica, della catalogazione delle specie, dei progetti di economia circolare e di sostenibilità, dei progetti di implementazione della biodiversità, delle dinamiche di fruizione pubblica del parco.

ILARIA TABARANI

Paesaggista e vincitrice II edizione Radicepura Garden Festival – Giardini Produttivi

Ilaria Tabarani è una paesaggista. Attiva nella progettazione e valorizzazione del territorio ha un occhio sempre attento alla sostenibilità del progetto. Vince, in tandem, 4 competizioni internazionali di progettazione di giardini effimeri in Spagna, Portogallo e Italia; al momento è impegnata principalmente nella progettazione di spazi pubblici (piazze, percorsi per turismo lento e belvedere). Una formazione quinquennale in architettura del paesaggio e un’abilitazione da paesaggista, sostiene che la metà del suo lavoro risieda nell’osservazione dei luoghi.
Vince nel 2019, insieme al collega Lorenzo Decembrini, la II edizione del Radicepura Garden Festival – Giardini Produttivi con il giardino Può un giardino produrre acqua?